Archivio

Posts Tagged ‘sensori vibrazione’

Come proteggere dei velux in mansarda?

24/03/2013 1 commento

protezione antifurto velux tettoSalve Mauro,
quale tipologia di sensore mi consiglia per la protezione dei velux in mansarda ? Vorrei poter tener attivo l’antifurto anche quando sono in casa e con i velux aperti.

Grazie e complimenti per il suo blog.

Saluti
– Francesco

Buongiorno Francesco

i velux, soprattutto se li si vuole tenere aperti, non sono facili da proteggere – più che per il singolo problema della rilevazione, in genere il posizionamento trasversale e le alte temperature che ci sono soprattutto in estate rendono l’operazione abbastanza complessa.

Sostanzialmente gli approcci sono due e la scelta dipende dalla configurazione del suo tetto: se la conformazione lo permette, può provare un sensore da esterno montato su un palo (anche quello dell’antenna, ad esempio) che le permetterebbe di prevenire l’eventuale intrusione già dall’esterno. La contro-indicazione è che bisogna valutare bene a quali rischi di falso allarme si va incontro (volatili, vento, rami e foglie, etc.) e bisogna avere (o montare) il palo disponibile.

Alternativamente, può utilizzare un contatto magnetico con un sensore inerziale di vibrazione installato sulla parte mobile – non ha lo stesso effetto di prevenzione come il sensore esterno di cui sopra, ma funziona anche se il velux è aperto e quindi risolve il problema anche ad impianto parzializzato.

 

 

Annunci

Sensori di vibrazione alle inferriate

22/08/2012 2 commenti

buongiorno,
avrei bisogno di installare dei sensori sulle mie finestre e portefinestre che danno su giardino esterno. Le mie finestre hanno tutte sbarre antiintrusione apribili con chiave. la mia domanda è:quali sensori mi consiglia: ad infrarosso oppure sono sufficienti sensori antieffrazione ( che rilevano le vibrazioni) per le sbarre di ferro (perdoni la definizione non corretta)?
…o ne esistono altri?
– Gino

Buongiorno Gino

Sono due tipologie di protezione diversa, ma in sostanza mi sembra che nel suo caso svolgano la medesima funzione.

I sensori di vibrazione sulle sbarre di ferro possono essere solo un po’ più difficili da installare (dipende molto dalla forma e della collocazione delle sue inferriate) – provi magari a fare un test su una finestra facendo un’installazione volante, collegando il sensore con una batteria e verificando che la taratura sia sufficiente a rilevare il tentativo di apertura. Ma, al netto di questo, direi che vanno bene per il suo caso.

 

Sensori di apertura e di vibrazione

11/05/2012 2 commenti

Buongiorno e complimenti davvero per le sue risposte, sempre chiare e molto precise.
Vorrei informazioni da Lei sui vari tipo di sensori che posso inserire nei serramenti e i suoi consigli di utilizzo.

Ho una casa in costruzione attualmente, libera su 4 lati, nella quale ho fatto fare la predisposizione dei tubi dedicati ad allarmare i vari serramenti dotati di persiana (tranne ingresso). Essi saranno tutti in legno, persiane e portoncino d’ingresso compreso.

So che esistono sensori magnetici che segnalano una apertura, e mi pare altri per le vibrazioni.
Ma questi ultimi sono soggetti a tuoni e/o vento forte ?
Ne esistono di integrati per tutte e due le cose su un serramento ?  
La mia idea sarebbe di mettere sensori di apertura sulle persiane metre su porte e finestre forse preferirei la vibrazione … ma chiedo consiglio e informazioni a chi certamente è esperto!

(aggiungo solo come informazione che adotterò sicuramente anche alcuni volumetrici “a trappola” , ma solo come integrazione. E non vorrei trattare l’argmento ora per non mettere troppa carne al fuoco)

Massimo 

Buongiorno Massimo
in genere, per facilità installativa, è più semplice mettere in serie il contatto di apertura con quello inerziale o di vibrazione, anche perché così può scegliere il modello più adatto all’infisso o al serramento da proteggere. Nei casi di sensore inerziale, poi, in genere lo si applica al vetro, mentre il contatto magnetico per l’apertura deve essere installato sull’infisso o a scomparsa e quindi un sensore integrato sarebbe anche fisicamente difficile da collocare.
Per quanto riguarda l’affidabilità dei sensori di vibrazione direi che non ci sono grossi problemi: al massimo, se dovessero risultare troppo sensibili e generare falso allarme in caso di vento forte, diversi modelli hanno la possibilità di regolare e tarare ulteriormente la sensibilità del sensore.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: