Archive

Posts Tagged ‘protezione garage’

Protezione antifurto senza predisposizione

antifurto perimetrale casaSpett.le sig. Mauro,
innanzitutto la ringrazio per il suo blog molto utile a chi come me è praticamente ignorante in materia. Dopo aver subito recentemente un furto in appartamento mi vedo costretto ad istallare un impianto antifurto che possa coprire possibilmente l’appartamento ed il box auto interrato. L’appartamento in questione è situato al primo piano ed ha oltre alla porta d’ingresso un grande balcone scorrevole e quattro finestre mentre per quanto riguarda le camere è composto da un salone-cucina di circa 25 mq, due camere da letto ed un bagno. Il box auto di circa 20mq è interrato con serranda d’alluminio basculante. Avendo di recente ristrutturato casa senza però purtroppo prevedere la predisposizione per l’impianto d’antifurto sarebbe ancora più costoso dover fare dei lavori di muratura per l’imnpianto percui le sarei grato se potesse consigliarmi un’alternativa senza fili efficiente in termini di autonomia e ovviamente di sicurezza. Inoltre vorrei istallare anche una telecamera sul balcone che guardi sul giardino sottostante ed una in casa che possano essere consultate tramite registrazione o anche tramite smartphone. Ovviamente il tutto ottimizzando il materiale da utilizzare ed anche i costi. Le sarei davvero grato se potesse essermi d’aiuto visto che subire un furto in casa e rientrare trovando tutto sotto sopra sapendo che qualcuno a frugato nelle tue cose non è davvero una bella esperienza.  
Attendo una sua risposta,grazie.

Buongiorno,

vista la configurazione che ha descritto, direi che un primo passo dovrebbe essere la protezione delle finestre e della porta sul balcone con dei sensori a tenda (da applicare nella parte superiore dell’infisso), con una centrale senza fili. Questa soluzione le permette di avere una protezione anche quando è in casa – importante soprattutto la notte, vista la collocazione al primo piano facilmente accessibile.
Inoltre, con una minima spesa, può aggiungere un paio di sensori volumetrici all’interno, così da avere una copertura completa anche quando non è in casa.

Per il garage, che credo sia distaccato, forse la soluzione più pratica ed economica è una piccola centrale compatta mono-zona con sirena e chiave a bordo, collegata con un semplice contatto magnetico alla basculante.

Per la telecamera, se registra, l’unica attenzione è che non inquadri suolo pubblico o comunque di passaggio (per la privacy) ma esclusivamente la sua proprietà privata. Qui le soluzioni tecniche sono molte – sia su internet che da un rivenditore specializzato può trovare quello che fa per lei. Si ricordi solo l’importanza della luce: la telecamera deve essere di tipo day/night o, al limite, con un illuminatore infrarosso, per avere sufficiente luce nelle situazioni notturne.

 

Attivatore e ritardo di ingresso in allarme garage

10/02/2013 3 commenti

allarme-garageCiao Mauro!!
Davvero complimenti per il sito e per l’impostazione che gli hai dato, molto scorrevole e piacevole!
Ti scrivo per chiederti un consiglio, una dritta.
Sono in procinto di installarmi da me il sistema d’allarme rigorosamente filare con sensori perimetrali, scheda GSM, una tastiera, 2 lettori di prossimità e qualche sensore PIR (e ovviamente una sirena da esterno 😉 ).
Il mio dubbio riguarda il box che sta al piano di sotto. Cerco di spiegarmi meglio: la mia intenzione è quella di posizione un sensore PIR all’interno del box ma… quando arrivo con la macchina e apro la basculante, potrò impostare un “ritardo” nell’attivazione dell’allarme? altrimenti sono rovinato. Pensavo anche di mettere un lettore di prossimità esterno al box ma ho paura dei dispetti e poi si vedrebbe quando l’allarme è inserito o meno.
Cosa mi suggerisci/consigli?

Grazie per la disponibilità
Ciao,
Carlo

Buongiorno Carlo

Premesso che dovrai configurare una zona garage indipendente, puoi decidere di comandare l’attivazione dall’esterno o dall’interno. Considera peró che sia che comandi dall’esterno che dall’interno, avrai probabilmente comunque sempre bisogno di una segnalazione dello stato dell’impianto.

Impostare un ritardo di ingresso e di uscita è sempre possibile, per tutti i sensori – quindi da questo punto di vista non ci sono problemi. Per quanto riguarda la segnalazione e l’attivatore, essendo su una zona separata, non mi farei problemi: al limite fai in modo che l’inseritore indichi solo lo stato della zona garage o, meglio, che addirittura comandi solo quella zona. Dovrai attivare/disattivare l’impianto quando entri in casa, ma almeno sei tranquillo relativamente al problema di avere un attivatore all’esterno.

Ad ogni modo, l’attivatore della zona garage dovrebbe essere vicino alla basculante per non dover ricorrere ad un tempo di entrata/uscita troppo lungo.

Centrale monozona per garage

27/10/2012 1 commento

ciao,
vorrei un consiglio per allarmare casa e garage. In casa monto una centrale con collegamento GSM, 1 zona per tutta la casa mi è sufficiente, sirena esterna. vorrei però allarmare anche il garage e la copertura wireless della centrale non lo raggiunge. E’ possibile remotizzare la zona via filo ? Ovvero mi servirebbe che il garage agisse come zona indipendente con 1 sensore apertura porta, 1 sirena, e un dispositivo (tastiera o chiave elettronica) per l’abilitazione/disabilitazione, il tutto però collegato alla centralina. Spero di essermi spiegato, come posso fare ?
Grazie, Valerio.

Buongiorno Valerio

La sua centrale wireless ha un ingresso ausiliario via cavo?

Se sì, non ci sono problemi – a parte la stesura del cavo. Basta installare una centrale compatta monozona in garage e collegare l’uscita d’allarme all’ingresso della centrale wireless che ha in casa in modo che la centrale del garage nel suo insieme agisca come un sensore remoto. Il costo delle centrali compatte monozona è molto contenuto e vanno benissimo per la sua installazione di un contatto sulla porta garage. In genere si trovano con alimentatore, sirena e chiave elettronica o meccanica di serie.

Il garage avrà quindi una sua alimentazione e attivazione indipendente, la sua sirena a bordo per segnalazione locale dell’allarme e trasmetterà alla centrale wireless l’allarme in caso di intrusione. Ovviamente, la centrale di casa non sarà mai completamente disattivata: quando è in casa sarà attiva la sola zona garage, quando è fuori, saranno attive le due zone (garage+casa).

L’unica accortezza sarà in fase di installazione verificare che il segnale di allarme della centrale garage sia uguale a quello di ingresso filare della centrale casa (alla peggio, lo converte con un relè).

 

Allarme per capanno attrezzi

17/08/2012 3 commenti

Buongiorno,
ho costruito una piccola casetta in legno per tenerci degli attrezzi da lavoro, utensili ed attrezzature da giardinaggio.
La casetta all’interno è in pratica un quadrato di lato 3 metri, ed è posizionata a circa 20 metri dalla mia abitazione.
E’ chiusa su tre lati ed ha una porta centrale sul davanti, sullo stesso lato ci sono due finestrelle molto inutili dal punto di vista della sicurezza.
Nelle mie zone accade sovente che dei ladri “visitino” questo tipo di casette per rubare utensili ed altro, per questo, pur non avendo materiali di grande valore ma che comunque hanno avuto il loro costo, vorrei dissuadere i ladri dal portarmi via tutto.
Sto cercando una soluzione molto economica per “disincentivare” il furto.
Avrei pensato ad un potente faro con sensore di movimento da mettere davanti alla porta d’ingresso ed un impianto (spartano) di allarme all’interno.
La mia idea era quella di mettere una piccola centralina con batteria, un sensore volumetrico ed un tastierino per attivare/disattivare l’allarme.
Il telecomando non mi piace, se sto girando nei pressi della casa e mi dovesse servire un cacciavite non vorrei dover andare in casa per prendere il telecomando.
Credo che con il tastierino la cosa sia più gestibile.
Il problema è che in vendita si trovano centraline costose con mille funzioni che per il mio utilizzo sono superflue.
Avete qualche consiglio o mi potete indirizzare su un prodotto specifico?
Grazie mille
Marco

Buongiorno Marco

l’idea di illuminare l’ingresso è ottima e sicuramente è un buon inizio per la protezione della sua rimessa per gli attrezzi.

Per quanto riguarda l’impianto di allarme ci sono diverse soluzioni: centrali monozona, centrali compatte, sistemi con sensori a bordo – quasi tutte con comando a mezzo chiave meccanica, elettronica o tastierino esterno. Alcune hanno già anche a bordo una sirena per la segnalazione acustica.

Facendo una rapida ricerca, ad esempio, su Google per ‘centrale allarme monozona’ compaiono una serie di prodotti che credo possano fare il caso suo. Sono tutti abbastanza semplici da installare e si possono abbinare a qualunque tipo di sensore e, a stima, credo che stiano tutti sotto i 100 euro.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: