Archive

Posts Tagged ‘porta blindata’

Protezione porta blindata

20/05/2013 9 commenti

protezione porta ingressoGent.mo Mauro,
abito al 2° piano di un condominio. Dopo alcuni furti in appartamento (non il mio) mi sono deciso a installare un impianto d’allarme. Vengo al punto. I ladri se vogliono entrare in casa (così come hanno fatto per gli altri) possono farlo dalla porta d’ingresso (blindata di tipo 2 di circa 13 anni fa.
Come posso rinforzare la porta (battenti, chiave, serratura) e quale tipo di allarme mi consiglia solo sulla porta, in modo tale che a questa non mi procurino danni, visto che in casa non ho nulla di nulla (sia denaro che gioielli o suppellettili di valore). Infatti, il danno maggiore, oltre quello psicologico, sarebbe proprio “la porta”. Ci sono sistemi che avvicinando i “ferri del mestiere” alla serratura o alla porta immediatamente possano innescare l’allarme. Oltre questi, che ne pensa dello spionciono con telecamera collegata al tablet o smartphone ? Chiedo scusa per il livello delle domande, che dalle parti mie definirebbero “terra – terra”, ma sono un profano in cerca di consigli. La ringrazio in anticipo e la saluto cordialmente. Nicola

Buongiorno Nicola

La porta si può proteggere utilizzando dei contatti magnetici (appositamente per le porte blindate), che possono essere incassati nel telaio e quindi sono ‘invisibili’, salvaguardando l’estetica, e che rilevano l’apertura della porta stessa anche di pochi gradi.
Per prevenire in maniera parziale il danno economico, cercando di evitare che il serramento venga forzato, esistono dei contatti cosiddetti di vibrazione che rilevano l’urto tipico delle operazioni di scasso.
Se pensa che la porta necessiti di questa protezione, l’abbinamento di un contatto di vibrazione con uno di apertura è abbastanza economica e di facile installazione. Resta il fatto che comunque la vera garanzia la offre la porta stessa (cosa per cui le consiglierei di sentire un esperto di porte blindate che venga a farle un sopralluogo) e che in ogni caso sarebbe necessario integrare questa prima linea di difesa anche solo con un sensore volumetrico a protezione dell’ingresso – sufficiente, ma indispensabile.

Per quanto riguarda la telecamera, può esserle d’aiuto a vedere chi c’è fuori quando è in casa, ma contro lo scasso da furto non le servirà a molto…

 

 

Protezione porta blindata di ingresso

29/01/2013 3 commenti

protezione porta ingresso Salve
ho assolutamente bisogno di un valido aiuto non conoscendo il campo sicurezza! il quesito è questo: abitando al 4 piano di un palazzo a roma volevo provvedre a installare un buon antifurto (deterrente) alla sola porta blindata di ingresso? Cosa mi consigliate?
Grazie Cordiali Saluti Santino

Buongiorno Santino

Se l’ingresso principale risulta essere l’unico varco di accesso da proteggere, può installare un contatto apertura ed un contatto vibrazione: in caso di tentativo di scardinamento della porta il sensore di vibrazione dovrebbe aiutarla anche a prevenire (ulteriori) danni mentre il contatto di apertura – che può montare nella versione da incasso (a scomparsa) apposita per porte blindate le garantisce una doppia protezione nel caso, comunque, dovessero riuscire ad aprirla.

Il tutto si collega ad una semplice centrale a cui tipicamente si aggiunge una sirena da interno ed un combinatore telefonico (che trova già anche integrato sulla centrale) per effettuare la segnalazione.

Per completare il tutto le consiglierei di installare un dispositivo di inserimento solo visuale all’esterno (per avere la segnalazione dello stato dell’impianto) ed uno all’interno (chiave elettronica o tastiera) per attivare e disattivare l’impianto.

 

[APP] myBauxt porte blindate

05/11/2012 1 commento

Sebbene in questo blog si parli prevalentemente di sicurezza anti-intrusione in senso stretto, volevo segnalare una app utile al privato per scegliere la propria porta blindata.

Questa app, gratuita e disponibile solo per iOS (Apple), ha al suo interno una sezione, denominata “la mia sicurezza“, che in sei domande stabilisce la classe antieffrazione consigliata per la propria abitazione. I parametri presi in considerazione sono: dimensione del centro abitato e relativa zona di residenza, tipo di abitazione, piano, assiduità di presenza in casa e capacità di spesa.

Oltre a questa sintetica, ma comunque utile ed interessante mini-analisi, l’app presenta anche una simpatica funzionalità interattiva che permette di sovrapporre in tempo reale (ed automaticamente) l’immagine della porta sullo sfondo di una foto scattata nel luogo dell’ipotetica installazione – il vostro ingresso, ad esempio, per avere una prima idea del risultato finale.
L’uso è abbastanza intuitivo – anche se devo ammettere che necessitano forse un paio di tentativi prima di arrivare ad un risultato soddisfacente, ma la possibilità di ridimensionare la porta (e quindi di sovrapporla a quella esistente) e poi di salvare la foto per un eventuale utilizzo in fase di progetto o di acquisto, la rendono piacevolmente utile.

Se volete provare a fare il test della classe anti-effrazione o divertirvi a vedere come starà la vostra prossima porta blindata, potete scaricare la app gratuitamente cliccando l’immagine qui sotto.

Volete segnalare una app iOS o Android sulla sicurezza anti-intrusione antifurto? Compilate questo form.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: