Archive

Posts Tagged ‘GSM’

Collegamento combinatore con allarme senza fili

22/08/2014 2 commenti

combinatore-telefonicoBuongiorno.

Le risposte relative alle istallazioni di combinatore telefonico per GSM, seppur esaurienti, data la mia scarsa conoscenza mi hanno lasciato un dubbio.
Ho una centralina wireless che trasmette a 868 MHz, con sirena interna e esterna.
La centralina non dispone di uscita di allarme.
La domanda è:
Esistono i combinatori  wireless ?
deve essere specifico per la centralina ?
c’è qualche alto modo per ovviare ?
Ti ringrazio, Socrate.

Buongiorno Socrate

Se per wireless intendiamo che si collegano ad una centrale senza fili come un sensore, no. Almeno io non ne conosco l’esistenza. E comunque deve obbligatoriamente essere specifico per quella centrale, come tutte le perifieriche via radio.
In genere il collegamento avviene via filo perché il combinatore (se GSM) può essere posizionato dove si vuole e quindi lo si installa per comodità vicino la centrale.

Esistono delle centrali wireless già con il combinatore a bordo – integrato. Oppure, per ovviare, basta acquistare un accessorio che si chiama attuatore (se disponibile per il tuo modello di centrale) che funziona come un relè remoto – in pratica è un ricevitore che riceve il comando via radio dalla centrale, in questo caso il comando di allarme,  e pilota un’uscita elettrica a bordo del circuito che cambia di stato (aperto/chiuso o acceso/spento se preferisci). E’ lo stesso oggetto che servirebbe per pilotare una sirena esterna o per portare una segnalazione di impianto ON/OFF.

Nel caso il tipo di segnale dell’attuatore non sia compatibile, puoi interporre un relè e comandare così l’ingresso del combinatore.

Come collegare combinatore GSM a centrale di allarme

09/03/2013 6 commenti

combinatore-telefonicoSalve,
volevo chiederle, è fattibile collegare un combinatore GSM a una centrale inteligent Beghelli con conbinatore telefonico tradizionale PSTN ?
Se sì, un combinatore GSM più adatto di un altro ?

Grazie.
Saluti Germano.

Buongiorno Germano

Qualunque centrale che disponga di una uscita di allarme può essere collegata ad un qualunque combinatore GSM esterno ed indipendente.

La programmazione dei numeri da chiamare avviene direttamente sul combinatore ed il collegamento è di tipo elettrico (un segnale in uscita dalla centrale che viene collegato all’ingresso di allarme del combinatore). Deve solo verificare la compatibilità elettrica del segnale, quindi se è, ad esempio, un positivo normalmente chiuso (NC+) che viene a mancare in caso di allarme – o altro. I segnali devono ovviamente essere lo stesso in uscita dalla centrale ed in ingresso nel combinatore GSM. Se di serie i segnali dovessero presentarsi di due tipi diversi, basterà convertirli con un semplice relè.

Se la centrale non dovesse disporre di un’uscita ausiliaria dedicata, può al limite utilizzare anche il collegamento della sirena (in fondo anche quella è una semplice uscita di allarme).

 

Collegare combinatore senza linea fissa

27/02/2013 1 commento

combinatore-telefonicobuona sera,
ho appena acquistato un sistema antifurto , che ha anche l’opzione della chiamata al cellulare del proprietario in caso di scasso;purtroppo pero’ non dispongo di una linea di rete fissa.volevo sapere se c’e’ un sistema per farlo funzionare con una rete mobile.
molte grazie 

Buongiorno

Se il suo sistema ha solo il collegamento con la rete fissa PSTN, non è possibile.

L’unica soluzione è acquistare un combinatore cellulare (quindi non utilizzare quello a bordo) e collegare l’uscita di allarme della centrale a quello.
Qualunque combinatore GSM andrebbe bene in quanto il collegamento è standard – in pratica una semplice uscita elettrica.

 

Combinatore GSM e compatibilità della SIM

09/02/2013 6 commenti

combinatore-telefonicoBuonasera!
Ieri un tecnico ha installato un combinatore telefonico nella mia abitazione, già dotata di impianto a 4 zone. Ho acquistato una SIM nuova della Tim; una volta inserita nell’impianto abbiamo fatto delle prove e ci siamo accorti che dopo una chiamata si bloccava tutto (dovrebbe farne 3 o 4 su due numeri diversi) e il combinatore segnalava un’avaria.
Vorrei precisare che tutti i servizi accessori Tim sono stati disattivati e nel cellulare la scheda funziona regolarmente. Abbiamo già provveduto a sostituire la SIM e fatto delle prove con questa nuova.. Nel cellulare funziona bene e nel combinatore non va, proprio come l’altra! Non è un difetto dell’apparecchio, poiché durante l’installazione abbiamo fatto altre prove con una scheda vecchia Vodafone e le chiamate partivano regolarmente. Nessuno capisce quale sia il problema, mi può aiutare?! Potrebbe essere un problema di operatore anche se il combinatore segnala che c’è campo??

– Veronica

Buonasera Veronica

Credo che non ci sia altra spiegazione se non quella di qualche settaggio o funzione particolare legata alla SIM della TIM che in qualche modo non risulta compatibile con il suo combinatore: come sappiamo, i servizi legati alla telefonia mobile diventano sempre maggiormente performanti ma anche più complessi  e questo porta in alcuni casi a situazioni del genere.

Le consiglierei di contattare direttamente o tramite l’installatore la casa costruttrice – sicuramente il problema, se esiste, si sarà verificato anche in altre installazione e ne saranno a conoscenza. Non sarebbe la prima volta comunque che si presenta un caso del genere: alcuni costruttori infatti specificano nelle istruzioni di montaggio di utilizzare SIM di operatori che hanno certificato e quindi potrebbe essere  che anche nel suo caso si tratti di una situazione simile.

 

Falsi allarmi in veranda

29/01/2013 2 commenti

perimetraleSalve,mi chiamo Vincenzo, sono un’istallatore agl’inizi non di esperienza alta, di recente ho montato una centrale (4 zone) l’impianto è stato realizzato nel seguente modo:
2 sensori doppia tecnologia k2 programmati in evomontati in serie posti su una veranda chiusa da vetrate.La veranda è lunga una 10 di metri. Quindi uno posto a 45° in un lato l’altro dall’altra estremità montato sul soffitto con staffa inclinata verso il basso(quest’ultimo vede il corridoio della veranda in modo lineare).Poi c’è un’altra veranda sempre con vetrate suddivisa in due quadrati su ciascun quadrato ho posizionato un sensore doppia tecnologia k2(sempre in serie). All’interno della casa ho montato altri due sensori k2 uno nel corridoio ,l’altro in prossimità della centrale. Infine un contatto magnetico sulla porta.
Il problemi sono i seguenti ognitanto su una veranda(quella lunga 10 mt) si verifica un falso allarme,il combinatore a volte chiama i numeri a volte no. L’altra sera poi per assurdo mentre la padrona di casa aveva inserito l’allarme stando all’interno della casa quando riceveva o effettuava chiamate sul suo cellulare(il suo numero è registrato sul combinatore telefonico integrato nella centrale) la centrale dava allarme. Per quanto riguarda i sensori essi possono leggere al dilà delle verande visto che poi c’è un cortile con alberi? Visto che è un sistema filare ci possono essere interferenze? Accetterei consigli ,grazie scusi se mi sono dilungato.

Buongiorno Vincenzo

I sensori doppia tecnologia (IR+MW) non possono segnalare allarmi oltre la veranda (chiusa) in quanto la parte infrarosso non attraversa il vetro, a meno che siano configurati in logica OR, vale a dire che solo una delle due tecnologie (IR o MW) basta a far allarmare il sensore. Verifichi la programmazione EVO e si assicuri che non sia settata in modo da generare allarmi solo dalla microonda.

Le interferenze sono sempre possibili, ma in questo caso mi sembra un’ipotesi poco probabile. Quanto meno andrei a ricercare prima la causa dei falsi allarmi nei sensori sulla veranda.

Per quanto riguarda il combinatore, non ci sono relazioni tra un numero registrato in memoria e le chiamate sullo stesso… si tratta di modello GSM o PSTN? Potrebbe essere un difetto di schermatura del cavo o di errato collegamento.

 

Combinatori telefonici e linea ADSL

14/01/2013 1 commento

connessione combinatore telefonicoBuongiorno,

ho provato a cercare nella Sua Guida, ma ho trovato solo qualche cosa di simile.

Io vorrei eliminare il contratto Telecom per passare a Fastweb solo ADSL. Ho un sistema antifurto che, attraverso la linea telefonica, contatta alcuni numeri in casi di effrazione.

E’ possibile utilizzare la linea ADSL per inviare le telefonate?
Oppure è necessario utilizzare un combinatore con GSM?
Quali sono i costi indicativi per le due soluzioni?

La ringrazio in anticipo per la risposta.
Saluti,
Stefano

Buongiorno Stefano

Si, i combinatori telefonici PSTN (la linea tradizionale) possono essere collegati anche alle ADSL come per un normale telefono. Come forse avrà letto, in alcuni casi è necessario escludere il controllo del tono di linea (cioè fare il cosiddetto blind dial), ma si tratta di una semplice operazione che può fare al momento del collegamento/installazione. Dipende dal combinatore (da quanto é sensibile) e dal provider (in quanto la linea viene emulata) ma si fa in fretta a capire: se quando lo collega la chiamata non parte significa che deve fare il blind dial.

Personalmente le posso dire che io ho la fibra e il mio combinatore funziona come prima (con il controllo di linea) e conosco diversi colleghi ed amici che hanno ADSL (alcuni con, altri senza controllo) tutti con combinatori funzionanti. Quindi, direi che può passare a Fastweb tranquillamente, almeno, per quanto riguarda l’antifurto.

Per i costi del GSM, dipende ovviamente dal modello, ma parte da circa 100 euro fino ai 250 euro per un combinatore doppia funzione che ha sia PSTN che GSM.

Problemi con la SIM del combinatore GSM

10/12/2012 16 commenti

scheda SIM gsmCosa può essere successo che il mio allarme con combinatore GSM non mi avvisa più con messaggi all’ inserimento o chiamate in caso di eventi.
– Alina

Buongiorno Alina

La cosa più probabile e’ che abbia un problema sulla SIM: per caso usa una ricaricabile?
Ha controllato se ha ancora del credito sulla scheda o se per caso non e’ per qualche motivo bloccata? Provi a disalimentare il combinatore e ad estrarre la SIM; la metta nel suo cellulare e veda se funziona facendo una chiamata di prova. Oppure, se non vuole aprire il combinatore GSM, verifichi il credito usando il servizio online del suo gestore (ma non e’ sempre facile come operazione, dipende dal gestore…)

Probabilmente la causa e’ quella: non dovesse essere cosi, forse e’ il caso di sentire l’assistenza tecnica del suo impianto di allarme.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: