Archive

Posts Tagged ‘antenna’

Interferenze nel campo radio di allarme wireless

28/04/2013 1 commento

antennaHo fatto installare da 15 gg un sistema di allarme wirless nella mia villetta su tre livelli, con sesori alle inferiate, 2 perimetrali esterni, volumetrici interni e sirena wirless. La centralina è stata collocata nel piano di mezzo, ma non riusciamo a capire per quale motivo questa perda alcuni sensori: gli estrni sempre, ma anche il volumetrico interno del piano centrale, eppure in fase di test danno segnale al 90-80%. Potrebbe essere un disturbo dei pannelli solari fotovoltaici? La centrale è stata sostituita e spostata, niente di fatto. Cosa mi suggerisce?
– Marco

Buongiorno Marco

In teoria non credo che i pannelli fotovoltaici possano creare dei disturbi, ma non è detto che non sia possibile (magari non direttamente, ma legati al campo generato dai trasformatori).

Credo che una soluzione potrebbe essere provare ad installare un’antenna esterna – in genere le centrali wireless hanno la possibilità di collegare un’antenna supplementare o ausiliaria, collegata con un cavo coassiale sufficientemente lungo per permettere diversi posizionamenti. In prima battuta dovrebbe provare a risolvere la situazione dei sensori perimetrali, visto che la perdita di segnale all’esterno è costante e poi vedere, magari riposizionando anche il sensore volumetrico, di risolvere la situazione all’interno.

Ovviamente, questo è un metodo abbastanza empirico ma se si tratta di una interferenza o di un abbattimento localizzato del campo, facendo delle prove in diverse posizioni dovrebbe risolverlo in fretta. Se invece la situazione non migliora, allora sarà necessario ricorrere ad uno strumento che analizzi l’intensità del campo in modo da vedere più accuratamente come e se possibile riposizionare l’antenna o i sensori.

 

Antenna esterna per allarme wireless senza fili

19/09/2012 1 commento

Buongiorno!

Ho una centralinea di allarme con sensori in parte filari e in parte wireless.
Avendo per ragioni particolari necessità di azzerare il tempo di entrata e di uscita dall’appartamento, sono costretto ad attivare e disattivare il sistema via telecomando (trasmissione a 433,92 MHz con rolling code) dall’esterno.
Purtroppo la centralina non è installata molto vicina alla porta di ingresso e spesso non riesco a disinserirla o a inserirla, né ho la possibilità di installarla in posizione più vicina.
Se fosse possibile basterebbe portare l’antenna nei pressi della porta di ingresso collegandola con un un cavo schermato di circa 4-5 metri ma non so se la cosa possa funzionare (anche in relazione alla trasmissione del segnale dai sensori) né che tipo di cavo ed, eventualmente, di antennina esterna utilizzare (avevo ipotizzato di utilizzare una di quelle da una quindicina di centimetri, come quelle a base magnetica che vengono fornite con i decoder usb o pmci per notebook). Secondo lei potrei spostare solo l’antenna, e in questo caso ha dei consigli per il tipo di cavo e per l’antenna?
Grazie infinite!
– Maurizio

Buongiorno Maurizio

in teoria la situazione non è difficile (basta acquistare una qualunque esterna compatibile con la sua frequenza), in pratica bisogna fare molta attenzione.

Il collegamento in genere si fa con un cavo coassiale (anche questo facilmente reperibile), ma il punto è che se la centrale non ha una predisposizione per un’antenna esterna deve verificare con la casa madre se e dove è possibile collegarla.

Il problema, in sintesi, è che qualunque conduttore elettrico funge da antenna (in effetti basterebbe un pezzo di cavo della lunghezza esatta accordata sulla frequenza desiderata) e quindi è fondamentale che il collegamento al circuito sia schermato in maniera adeguata, altrimenti va ad alterare la lunghezza (e quindi la frequenza) su cui opera l’antenna, rendendola inutile.
In buona sostanza, se la scheda prevede un ingresso per l’antenna esterna non ci sono problemi; se l’antenna originale ha un ingresso intercettabile, si può fare – ma con il supporto della casa madre; se l’antenna è in parte sul circuito l’operazione è abbastanza complessa e solo la casa produttrice la può aiutare.

La buona notizia è che in genere il costruttore dovrebbe avere già previsto (o affrontato) questo tipo di problematica e quindi se lo contatta sarà sicuramente d’aiuto.

Ci faccia sapere !

Lunghezza dell’antenna in antifurto wireless

17/11/2011 1 commento

ho un antifurto via radio fai da te istallato nella mia casa di campagna ma l’infra-rosso più lontano non capta il segnale. cosa posso fare? posso cambiare la lunghezza dell’antenna per avere maggiore potenza radio? grazie

Buongiorno

No, l’antenna è ‘accordata’ sulla frequenza su cui deve trasmettere o ricevere e questo parametro è generato proprio dalla lunghezza fisica dell’antenna stessa — tipicamente, in un’antenna a dipolo, un semplice pezzo di cavo elettrico. Variare la lunghezza dell’antenna è come ruotare il selettore della sintonia sulle vecchie radio FM per alzare il volume: otterrebbe solo il risultato di cambiare la frequenza (sulla radio cambia canale), ma in termini di potenza di segnale radio non cambia nulla.

L’operazione corretta sarebbe installare un’antenna supplementare, collegata con la centrale, in posizione più vicina al sensore che adesso non riesce a raggiungere — oppure provare a posizionare il sensore diversamente (non è detto che sia un problema di copertura radio dato dall’elevata distanza, potrebbe semplicemente essere schermato o inibito per via di qualche ostacolo/interferenza e ri-posizionandolo forse il problema si risolverebbe).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: