Home > Pillole di Sicurezza (domande&risposte) > Gestione remota dell’impianto antifurto

Gestione remota dell’impianto antifurto

telecamera allarme antifurtoconnessione combinatore telefonicoSalve,
ho un impianto antifurto filare composta da centrale a 4 zone che gestisce 3 infrarossi in linea + 3 singoli x ogni stanza.
Impianto attivabile/disattivabile con chiave di prossimità.
Vorrei poter gestire l’impianto da remoto (sia con cellulare che con pc) in particolare queste le funzioni che vorrei gestire:
Attivazione/disattivazione impianto,
gestire singole zone,
ascolto ambientale,
visualizzazione ambientale con 1 microcamera da interno.
Grato per la sua autorevole consulenza. – Salvatore

Buongiorno Salvatore

Per la parte di ascolto ambientale e di visualizzazione delle immagini da remoto non ci sono grossi problemi e la realizzazione è abbastanza semplice, sia in termini di tempi che di costi.

Può realizzare le funzioni video e audio attraverso una semplice webcam o una telecamera IP (ovviamente dotate di audio) sfruttando le innumerevoli applicazioni presenti sul web che inviano le immagini al pc o su smartphone – oppure attraverso dei software dedicati che vengono appositamente venduti insieme alle telecamere.

Per esempio, giusto per far capire di cosa stiamo parlando, se ha uno smartphone Android, con una app gratuita come questa può inviare video e audio (ci sono anche dettagliate istruzioni su come configurare la propria connessione internet e tutti i modelli di webcam e telecamere supportate).

Per la parte delle attivazioni e della gestione delle zone (che, dal punto di vista della sicurezza personalmente le consiglierei di non fare), si tratta di funzioni proprie della sua centrale e che quindi non può facilmente esternalizzare. Ci sono modi per ottenere più o meno lo stesso risultato affidando la gestione ad un sistema di attivazione esterno alla centrale e comandando l’attivatore esterno da remoto – ma si tratta di un’operazione complessa e che necessita dell’intervento di un professionista che comprenda bene tutte le funzioni della sua centrale.

 

  1. Salvatore
    22/04/2013 alle 3:50 pm

    Ciao Mauro,
    grazie per le tue risposte molto esaustive.
    Ti chiedo mi sono accorto che i pir volumetrici che uso sono tarabili, nel senso che quando sono inseriti in serie su un unica zona, come ce li ho io, se uno di essi va in allarme dal lampeggio del led si può sapere quale di quelli in serie ha dato l’allarme. Per avere questa funzione però bisognava avere collegato un ulteriore cavo “memoria” tra la zona e la centrale, cavo che sul mio impianto non è stato installato all’epoca.
    Si potrebbe ovviare a questa situazione ?

    • 29/04/2013 alle 12:37 am

      No, credo che l’unica alternativa per te sia sostituire il cavo o utilizzare sensori con memoria (in pratica, l’allarme rimane memorizzato sul led del sensore).

  2. 05/06/2013 alle 10:56 pm

    If you want to improve your know-how only keep visiting
    this web page and be updated with the most recent gossip
    posted here.

Comment pages

Inserisci un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: