Home > Pillole di Sicurezza (domande&risposte) > Dichiarazione di conformità impianti antifurto

Dichiarazione di conformità impianti antifurto

dura lex sed lexSalve ho letto diversi post dove si parla di dichiarazione di conformità, ma non ho trovato quello che effettivamente cerco…
So che se un sistema è completamente radio non serve nessuna dichiarazione di conformità, è vero oppure è falso??? Nel caso sia vero, al cliente cosa si deve rilasciare??? Se una centrale prevede invece il collegamento elettrico in centrale, ovviamente la corrente viene presa, o dal quadro elettrico, o da una cassetta ( derivazione, 503, ecc. ecc.) quindi non collegata ad una presa già esistente con la classica spina, in questo caso serve la dichiarazione di conformità??? Cosa va rilasciato al cliente??? Nel caso si passassero cavi di allarme in tubazione elettrica, per collegamenti di accessori antifurto, tipo rilevatori, inseritori, segnalatori, ecc. ecc., in questo caso cosa serve??? Esiste un modello, un esempio, una guida ( magari illustrata) di cosa fare in questi casi??? Stessa cosa per gli impianti tvcc… Spero riesca a darmi tutte le informazioni richieste… Grazie mille in anticipo… Nicola.

Buongiorno Nicola

Proviamo a rispondere in ordine a tutte le sue domande relativamente alla dichiarazione per l’impianto antifurto:

  1. So che se un sistema è completamente radio non serve nessuna dichiarazione di conformità, è vero oppure è falso???
    Vero.
  2. Nel caso sia vero, al cliente cosa si deve rilasciare???
    Nulla (per l’impianto).
  3. Se una centrale prevede invece il collegamento elettrico in centrale, ovviamente la corrente viene presa, o dal quadro elettrico, o da una cassetta ( derivazione, 503, ecc. ecc.) quindi non collegata ad una presa già esistente con la classica spina, in questo caso serve la dichiarazione di conformità???
    Vero.
  4. Cosa va rilasciato al cliente???
    La dichiarazione di conformità.
  5. Nel caso si passassero cavi di allarme in tubazione elettrica, per collegamenti di accessori antifurto, tipo rilevatori, inseritori, segnalatori, ecc. ecc., in questo caso cosa serve???
    Sempre e solo la stessa dichiarazione di conformità.
  6. Esiste un modello, un esempio, una guida ( magari illustrata) di cosa fare in questi casi???
    Ne trova diversi su internet, ad esempio qui.
  7. Stessa cosa per gli impianti tvcc.
    Idem.

 

  1. 24/01/2013 alle 12:03 am

    Quasi sempre concordo completamente con il sig. Mauro. Questa volta vorrei fare una precisazione.

    “1. So che se un sistema è completamente radio non serve nessuna dichiarazione di conformità, è vero oppure è falso???
    Vero.”

    Se l’impianto viene installato come impianto di allarme, deve seguire la normativa specifica, deve essere usato materiale marchiato IMQ allarme, deve essere redatta dichiarazione di conformità e indicati almeno l’area protetta e il tipo di rischio valutato (in accordo col cliente) e solo in questo caso l’installatore è responsabile davanti al cliente di eventuali furti dovuta a un impianto mal pensato, davanti a eventuali forze dell’ordine per un impianto collegato, che generi continui falsi allarmi, davanti all’assicurazione che abbia effettuato uno sconto sulla polizza furti.
    Se viene installato come generico impianto di rilevazione può non seguire la normativa specifica e quindi non c’è obbligo di dichiarazione di conformità (se non interoperante con l’impianto elettrico o altri impianti che richiedano dichiarazione di conformità) .

    Le norme applicabili sono la CEI 79.2 e 79.3 e la EN 50131 se non dimentico nulla.

    • 24/01/2013 alle 12:41 am

      Mmhh… non esattamente.
      Intanto stiamo parlando di impianto e non di prodotto: quindi facciamo riferimento al massimo alla 79.3 ed alla Regola dell’Arte, per la parte prestazionale – mentre per la parte elettrica serve la dichiarazione di conformità come spiegato sopra.
      Trattasi in ogni caso di normativa VOLONTARIA quindi, sia la conformità CEI che EN non è obbligo di legge. Tanto meno il marchio IMQ Allarme (che attesta solo la conformità alle norme di cui sopra, ma la sostanza non cambia).

  1. 24/01/2013 alle 4:10 am

Inserisci un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: