Home > Pillole di Sicurezza (domande&risposte) > Trasmissione dello stato in vita dei contatti wireless

Trasmissione dello stato in vita dei contatti wireless

Dopo un tentativo di furto, mi trovo costretta ad installare un antifurto. DIco “costretta” perchè ho sempre fatto tutto il possiblile per evitare i campi elettromagnetici, almeno i pochi che dipendono da me: niente pc wireless, pochissimo telefono cellulare, niente cordless e così via (anche quando sono considerate non pericolose: vere certezze in qeusto campo non si hanno, e comunque preferisco eccedere in prudenza). Oggi l’installatore di antifurti mi ha detto che la sola possibilità, in un alloggio vecchio e con un brutto impianto elettrico e considerata anche la conformazione dei locali, è un sistema wireless. Proprio l’ultima cosa che volevo…
Ho una domanda a cui solo lei può rispondere: ho appena letto in un sito che i sensori di apertura “dialogano” continuamente con la centralina, anche ad antifurto non inserito, inviando a brevi intervalli di tempo (tipo 15 secondi) un “segnale di esistenza”, per permettere alla centralina un continuo controllo dell’integrità del sistema. Sospettavo una cosa simile ed avevo chiesto all’installatore; risposta: “no, trasmettono solo quando le porte vengono aperte”. Però, l’installatore in questione (scelto perchè fidato e senza dipendenti avventizi, esegue lui personalmente il lavoro) mi è sembrato molto superficiale sulle questioni teoriche, quindi non so quanto credergli. Lei che è così esperto, conferma la sua risposta o ciò che ho letto nel sito?
La ringrazio davvero tanto se vorrà rispondermi, perchè per me la questione è molto importante.

Buongiorno
Sì, i contatti di apertura trasmettono solo quando la porta (o la finestra) vengono aperte, inviando una segnalazione alla centrale. L’unica eccezione in alcuni sistemi (cosiddetti supervisionati) è l’invio di un segnale di “stato in vita” – quello che lei ha chiamato “segnale di esistenza”, che avviene solo in caso non sia stato trasmesso nessun altro segnale nell’intervallo di tempo programmato (in genere però si tratta di ORE non di secondi).

Non saprei se nel suo caso specifico il sito parla di sistemi wireless o di altro, ma se un contatto dovesse trasmettere ogni 15 secondi la batteria durerebbe pochi giorni e non i 3/5 anni garantiti dai costruttori. Ad ogni modo, la maggior parte dei senza filo opera in questo modo e quindi non posso che confermare quanto le è stato correttamente detto dal suo installatore di fiducia.

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. 07/11/2012 alle 3:52 pm

Inserisci un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: