Home > Pillole di Sicurezza (domande&risposte) > Impianto per villa singola

Impianto per villa singola

Buongiorno mauro,
Per la mia villa singola stavo pensando ad un impianto con barriere esterne a infrarossi. E’ problematica l’installazione con un terreno che in alcune zone non è pianeggiante ma presenta una pendenza? Ad integrazione di questa protezione vorrei collocare dei rilevatori perimetrali in corrispondenza di due basculanti, due porte e cinque finestre poste tra il piano seminterrato e il pian terreno. Potrebbe essere utile proteggere anche il primo piano o è uno spreco di risorse? Il rilevatore dovrebbe attivarsi in caso di apertura o anche in caso di rottura del vetro retrostante? Nel caso di installazione della sirena è preferibile avvisare il ladro che l’impianto è in funzione oppure ingannarlo con una sirena finta?

Grazie
– Paolo

Buongiorno Paolo

Diciamo che se il terreno presenta una pendenza l’installazione delle barriere è un po’ più complessa (quanto più complessa dipende dall’effettivo dislivello tra gli elementi); ci sono però diversi modelli che utilizzano un puntamento ottico laser per facilitare il compito — quindi in linea di massima non dovrebbe essere un grosso problema.

La protezione del primo piano credo sia necessaria e sicuramente non è uno spreco di risorse. A seconda di quelli che sono gli accessi e della relativa facilità o meno di utilizzo per un’eventuale intrusione, può decidere di limitare la protezione a dei volumetrici interni o a dei contatti magnetici (o sensori infrarosso a tenda) sulle finestre e sulle porte, ma lasciarli indifesi è certamente rischioso.
La scelta (contatto per la sola apertura piuttosto che sensore per rilevare anche la rottura vetro) dipende da quanto è esposto il primo piano: si accede solo con una scala? E’ possibile arrampicarsi da un muro vicino o da una grondaia? Tenga presente che deve proteggersi anche (e soprattutto) quando lei è in casa da eventuali attacchi notturni.

La sirena è un deterrente il cui principale scopo è quello di minare la tranquillità, si fa per dire, di chi tenta un’intrusione. Farla suonare significa avvisare anche i vicini o i passanti che c’è un tentativo di furto in corso e quindi indurre il ladro alla fuga. Ci sono situazioni dove è più logico ricorrere al cosiddetto allarme silenzioso, ma tipicamente si sfruttano quando si è certi di un tempestivo intervento delle Forze dell’Ordine o della Vigilanza privata, quindi non credo possa essere il caso suo.

 

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. 03/09/2012 alle 1:48 am
  2. 03/09/2012 alle 2:16 am

Inserisci un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: