Home > Pillole di Sicurezza (domande&risposte) > Perimetrale e codice anti-rapina

Perimetrale e codice anti-rapina

Esempio di protezione con barrierine a stilo da esterno

buongiorno Sig. Mauro,
una domanda che mi affligge sui sensori a esterno è il problema egli animali domestici.
Ho una villa su due livelli con ingresso più 3 porte finestre con inferiate che danno su un ampio giardino con 2 cani di grossa taglia. volendo installare un impianto d’allarme quali sensori potrei installare su tali porte finestre per evitare i falsi allarmi.
Ma, e questa domanda è ancora più difficile, trattadosi di una villetta isolata, quale “furberia” potrei mettere in atto per evitare che i malviventi mi aspettino fuori la porta e mi costringano a disattivare l’impianto una volta entrati?
Esiste un impianto, ad esempio, che dia un OK “fasullo” ma che genera allarme in tali casi???
– Franco

Buongiorno Franco

Se i cani non entrano in casa, l’ideale potrebbe essere l’installazione di barrierine infrarosso a stilo sulle 3 porte-finestra. Le barrierine formano come una tenda di raggi infrarosso che rilevano l’allarme solo in caso di attraversamento, sono facili da installare, esistono in versione con filo e via radio e sono anche esteticamente (abbastanza) mimetizzate con l’infisso – si installano a filo del serramento ed hanno uno spessore di pochi centimetri.

Ora la domanda difficile: la furberia migliore sarebbe trovare un sosia che disattivi per lei l’impianto e, una volta che il sosia è entrato in casa ed è al sicuro, lei entra tranquillamente e lo congeda. Nel caso in cui ci siano malviventi che la aspettano fuori dalla porta, lascia il suo sosia in ostaggio a loro e scappa più in fretta che può.

Ok, scherzavo.🙂
Certo, esiste un sistema: oltre al codice di attivazione normale, può impostare un codice di disattivazione rapina. Per esempio, 123 è quello normale, 321 è quello rapina. L’effetto sull’impianto è assolutamente identico (l’impianto si disattiva normalmente) ma il codice rapina fa partire una chiamata silenziosa tramite il combinatore telefonico alle Forze dell’Ordine, alla Vigilanza o a chi vuole lei. Non serve un impianto particolare, basta una centrale (e ce ne sono molte) che abbia questa funzione.

Detto questo, devo anche dirle, però, che francamente ci vuole sangue freddo quando si ha una pistola puntata alla testa o un coltello alla gola per digitare il codice rapina. Sembra facile, ma in realtà questi sono frangenti molto brutti in cui uno non vorrebbe mai trovarsi e per esperienza le dico che spesso la volontà di fare l’eroe ha trasformato la situazione da brutta in drammatica.

 

  1. franco
    21/08/2012 alle 12:15 pm

    Abuso della sua pazienza, Sig. Mauro, per chiederLe la domanda che, forse, molto spesso le viene fatta: MA QUANTO COSTA???
    Intendiamoci, so che fare preventivi e confrontarli è l’unica strada percorribile ma per chi, come me, sta entrando in questo mondo grazie anche a siti come il suo la domanda che si forma consultando il suo sito e continua dopo averlo letto tutto è…ma quanto mi costerà?
    …. su quale ORDINE DI IDEE ( money!!!) dovrei iniziare a ragionare per avere un sistema di allarme di medio livello per una villa isolata a due piani, con canaline dedicate gia presenti, con sistema perimetrale, con sensori a tendina sulle 4 porte finestre, con sensori sulle altre 14 finestre, con sirena esterna e chiamata o sms ( o anche foto) al sottoscritto e parenti e sistema antirapina.
    le sembra idoneo…mi suggerirebbe qualcos’altro???
    Grazie infinite

    • 21/08/2012 alle 2:24 pm

      Beh, sig. Franco, posso dirle che così, molto a spanne, si aggira intorno ai 2000 euro. Capisce anche lei però che ci sono delle variabili non indifferenti che solo l’installatore può quantificare, tipo il tempo necessario per l’installazione o la necessità di usare una tecnologia piuttosto che un’altra.
      Credo che per un sistema di medio livello, come quello descritto, l’ordine di grandezza per avere una buona qualità ed affidabilità del prodotto sia questo. Sarei abbastanza sorpreso di trovarlo a meno. Partendo da questa base può aggiungere prodotti e prestazioni a piacere fino a raggiungere un costo, sempre indicativo, di circa 3000 – 3500 euro.

  1. 21/08/2012 alle 1:36 pm
  2. 21/08/2012 alle 2:34 pm

Inserisci un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: