Home > Pillole di Sicurezza (domande&risposte) > Antifurto perimetrale: quale scegliere?

Antifurto perimetrale: quale scegliere?

Ho una casa in periferia a due piani circondato da alberi, esposto al sole ed ad un forte vento. tutta la casa ha persiane in ferro con portoncino blindato. al piano terra ho una predisposizione filare per tre porta finestra e due finestre mentre al piano 1 ho due balconi e tre finestre senza alcuna predisposizione.
due giorni fa i ladri hanno ripulito per bene la mia casa con un danno di oltre 20000,00 €.
adesso, anche se sembra inutile vorrei mettere un sistema di allarme.
un installatore mi ha consigliato il perimetrale.un’altro di sfruttare la predisposizione fatta al piano terra con la soluzione a contatto (sull’infisso in legno o su quello in ferro?) ed al piano di sopra con con infrarossi. l’architetto mi ha consigliato sensori a tendina sugli infissi al piano terra (in modo da tenerli accesi quando siamo dentro) e un infrarosso senza fili al piano superiore.
mi aiuta a risolvere l’enigma?

A grandi linee, le soluzioni che le hanno proposto sono abbastanza equivalenti. Il mio consiglio è quello di optare per una centrale mista che le permetta di installare una buona protezione perimetrale con i fili al piano inferiore e via radio a quello superiore. Sia i sensori a tenda che le barrierine a stilo che i semplici contatti sono disponibili in entrambe le versioni (con e senza fili) e quindi, da un punto di vista strettamente tecnico, può scegliere quella che meglio si adatta alle sue necessità.
Una differenza sostanziale è che sensori a tenda e barrierine offrono una protezione migliore quando lei è in casa, permettendo, ad impianto parzializzato e quindi acceso per la sola funzione perimetrale, di tenere le finestre aperte – cosa che non potrebbe fare con i soli contatti. Il solo contatto di apertura è più economico ma non previene lo scasso dell’infisso in caso di tentativo di intrusione.
Consiglio sempre comunque di mettere anche un paio di sensori volumetrici per la protezione interna, da inserire in modalità totale, a supporto della sola protezione volumetrica: la differenza di costo, specie se via cavo, è minima ma l’aumento in sicurezza è notevole perché la protezione diventa completa.

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. 17/01/2012 alle 1:50 am
  2. 17/01/2012 alle 3:25 am

Inserisci un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: