Home > Guida alla Sicurezza > [OT] Bilancio di tre anni di blog… al 31/12/2011.

[OT] Bilancio di tre anni di blog… al 31/12/2011.

Guida alla Sicurezza :: Consigli per il vostro antifurtoCome di consueto, iniziamo il nuovo anno con un piccolo bilancio dell’andamento della ‘Guida ai Sistemi Antifurto’.
Iniziamo dai numeri: queste sono le statistiche ufficiali fornite da WordPress – la piattaforma su cui il blog è ospitato. Nel 2011 abbiamo avuto una media di 340 visite al giorno, per un totale complessivo – dalla nascita di questo blog, di 194.915 visite.
Questi sono stati gli accessi univoci per gli ultimi 24 mesi:

GEN FEB MAR APR MAG GIU
2010 2,535 3,033 3,232 3,064 5,331 5,558
2011 10,323 10,203 11,737 9,073 8,626 7,344
LUG AGO SET OTT NOV DIC TOTALE
2010 5,800 5,742 7,056 7,699 9,595 7,964 66,609
2011 7,779 8,054 9,320 9,810 15,903 16,247 124,419

Per cercare di dare un servizio migliore e più completo abbiamo integrato la Guida anche sulle piattaforme Twitter e Google+ in modo da permettere ai nostri lettori di seguirci sulla loro piattaforma social preferita.

Non posso che ringraziare ancora una volta i nostri lettori per aver attivamente contribuito a questo progetto e speriamo di poter continuare su questa strada anche in questo neonato 2012.
Buon anno !

🙂 — Mauro

  1. Federica
    09/01/2012 alle 4:10 pm

    Domanda da profana. Supponiamo che abbia messo a posto il sistema antifurto in termini di batterie, ma voglia vedere cosa succede davanti la fporta finestra del soggirono. Ci metto delle telecamere???? se sì come le collegherebbe?

    • Mauro
      11/01/2012 alle 10:28 am

      Buongiorno Federica
      Ci sono diverse soluzioni per fare un piccolo video controllo — per esempio, come nel suo caso, di un balcone. Premesso che la telecamera può inquadrare esclusivamente la sua area privata (quindi non il vicino o la strada) per ragioni di privacy, può installare una webcam, anche wireless, e trasmettere l’immagine al suo PC. Oppure, collegarla ad un monitor e ad un sistema di videoregistrazione, se desidera vedere cosa succede quando non è in casa. Alternativamente ci sono telecamere ‘allarmate’ che registrano solo quando rilevano un movimento (più costoso ma sicuramente più efficiente se registra).
      Inoltre se desidera utilizzare la funzione anche di notte o se l’illuminazione è scarsa deve prevedere o una telecamera che abbia una compensazione in termini di luce o un sensore di movimento che accenda una luce sul balcone, altrimenti l’immagine sarà buia e di poco utilizzo pratico.

  2. Federica
    16/01/2012 alle 10:12 am

    Grazie infinite della risposta. Abbiamo messo il sensore di movimento che consente di illuminare per qualsiasi movimento il pezzo di giardino antistante la portafinestra (fortunatamente la cosa non coinvolge i vicini perchè siamo in angolo e a piano terra)
    E’ possibile avere qualche dettaglio in piuù sulle telecamere allarmate? Cosa intendiamo…mi suggerisce una manciata di link?

    • 16/01/2012 alle 9:50 pm

      Buongiorno Federica
      Le telecamere allarmate sono semplici videocamere, disponibili in tutti i tipi (colori, bianco e nero, da interno, da esterno, etc.) con una funzione supplementare — l’allarme, appunto.
      Le più comuni sono di due tipi: quelle dotate di un sensore di allarme di movimento, uguale a quello dei sensori antifurto, e quelle dotate di motion-detection. Le telecamere con sensore di allarme sono abbastanza contenute come costo ed utilizzate per applicazioni di sicurezza residenziale, mentre il motion-detection è un po’ più sofisticato e trova particolare successo in applicazioni di media-alta sicurezza — ma, considerando che lei necessita di una telecamera sola, la differenza di prezzo non è proibitiva. Il motion-detection, a grandi linee, memorizza un’immagine come se facesse una fotografia e la confronta con l’immagine ripresa in tempo reale: quando le due immagini sono ‘diverse’ genera un allarme ed attiva la telecamera (o la registrazione).
      Ci sono tantissimi modelli di videocamere allarmate e qualunque installatore o distributore di sicurezza potrà proporle diversi modelli. Se preferisce prima fare una ricerca in internet, un semplice Google con ‘telecamere con allarme’ o ‘telecamere con motion-detection’ (o termini simili) le darà un’idea di massima sui prodotti.

  1. 01/01/2012 alle 1:38 pm

Inserisci un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: