Home > Pillole di Sicurezza (domande&risposte) > Rinunciare ai sensori perimetrali antifurto?

Rinunciare ai sensori perimetrali antifurto?

Riceviamo da un lettore:

Buongiorno Sig. Mauro.
Proprio ieri è venuto a casa mia un installatore di impianti d’antifurto per fare un preventivo per un impianto senza fili. Risultato: 12 sensori perimetrali, 3 sensori volumetrici, centralina, sirena e sistema GSM. I tre sensori volumetrici verrebbero piazzati nel corridoio della zona notte, in mansarda e in soggiorno. Avrebbe senso, secondo lei, dotare ogni stanza, tranne le camere, di sensore volumetrico e rinunciare ai sensori perimetrali (tranne nelle camere)?

Buongiorno
No. Con questa configurazione lei ha una buona protezione del perimetro, la possibilità di fare la parzializzazione giorno/notte per attivare l’impianto anche quando è in casa e una protezione ‘supplementare’ volumetrica sempre consigliata in questa tipologia di impianto. I sensori volumetrici sono correttamente disposti, come si dice in gergo, “a trappola” perché proteggono i passaggi (corridoio) e le aree più sensibili (mansarda e soggiorno).
A meno che non ci siano necessità tecniche specifiche, io le consiglierei di mantenere la configurazione originale.
Grazie.

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. 16/10/2011 alle 12:59 am
  2. 11/11/2011 alle 12:03 am

Inserisci un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: