Home > Pillole di Sicurezza (domande&risposte) > Da dove partire per proteggere il giardino

Da dove partire per proteggere il giardino

Riceviamo da un lettore questa domanda:

Sto costruendo una nuova casa e sono stati passati tutti i tubi per un collegamento filare.
Tuttavia, in giardino mi sarebbe piaciuto realizzare (anche successivamente) una barriera.
Adesso la domanda che ti pongo è la solita? Cosa mi consigli?
Alcuni Amici miei hanno consigliato una marca, tuttavia girando su internet leggo pareri discordanti.
Dovendo creare un buon sistema di allarme, da che basi mi consiglieresti di partire?

La scelta più importante da fare per una protezione del giardino è quella di un buon installatore che ti monti e ti fornisca la necessaria manutenzione per le tue barriere da esterno (o quello che deciderai di usare).
La protezione perimetrale non è facile da realizzare e non dipende solo dalla buona qualità del prodotto: un ottimo prodotto installato male inevitabilmente darà risultati disastrosi con ripetuti falsi allarmi (o peggio ancora, alarmi persi !) ed alla fine ti costringerà a disabilitare la funzione.
Capisco la tua necessità di voler sapere se esiste un prodotto migliore di un altro, ma onestamente qualunque risposta in merito sarebbe di poco aiuto. E’ molto importante valutare soprattutto come un prodotto si adatta alla tua particolare configurazione ambientale: ci sono alberi? ci sono cespugli? ci sono animali che circolano liberamente? se sì, di che taglia? è una zona ventosa? d’inverno c’è spesso la nebbia?… e avanti così con altre cento domande. E non esiste un prodotto perfetto: alcuni vanno meglio in alcune situazioni, altri in altre.
Un installatore che ti offre un contratto di manutenzione ti porterà di sicuro un prodotto di buona qualità: è contro il suo interesse dover correre a fare la verifica o l’assistenza (senza compenso!) ogni volta che c’è un falso allarme. Conosce pregi e difetti dei componenti che installa e sa benissimo che un sistema che poi dà problemi è una cattiva pubblicità, oltre che un costo, soprattutto per lui e per la sua azienda.
Inoltre la protezione esterna si può effettuare in diversi modi: con dei sensori da esterno (infrarosso o doppia tecnologia), con delle barriere infrarosso attivo, con delle barriere a microonda, proteggendo il perimetro, proteggendo i passaggi, creando delle trappole… se non hai ancora risposte a queste domande,  risposte che ti può dare un installatore solo dopo un sopralluogo, chiedersi quale prodotto installare (e poi, ancora, di quale marca) è un po’ come mettere il carro davanti ai buoi…

Giusto per confermare quanto sopra, i pareri discordanti che hai letto in giro sul prodotto consigliato dai tuoi amici non sono altro che la conferma che, se installato bene ed in particolari condizioni, il prodotto funziona. Se installato male o a protezione di aree non idonee, lo stesso prodotto non funziona.

Spero di essere riuscito a darti una base da cui partire e su cui riflettere e resto a tua disposizione se vorrei fare altre domande.

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Inserisci un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: