Home > Pillole di Sicurezza (domande&risposte) > La protezione interna della casa

La protezione interna della casa

Ricevo da un lettore questa domanda:
Buonasera Mauro, una domanda da profano. Una volta pretetti gli accessi perimerali (portoncino, finestre , balconi, gelosie …..) con dei sensori magnetici qual’è il valore aggiunto (anche in relazione alla spesa) dei volumetrici interni? E’ concreta la possibilità di compromissione/non attivazione dei perimetrali? Ho un preventivo per un impianto completo (perimetrali + volumetrici) ma sono un po’ scettico riguardo ai volumetrici considerando anche la presenza di un animale domestico in casa.
Grazie

Per quanto riguarda l’animale domestico, ci sono sensori infrarosso volumetrici interni (tipo PET) che possono risolvere il problema agevolmente. Per maggiori dettagli c’è un post su questo argomento qui.
Per quanto riguarda il valore aggiunto della protezione volumetrica interna, bisogna ricordare che il contatto di apertura (sensore magnetico) segnala la sola apertura del varco: in parole povere, l’apertura fisica della porta o della finestra) ma non ad esempio, lo scavalcamento di un cancello o la rottura del vetro di una finestra con conseguente intrusione senza apertura dell’infisso. In genere, visto l’esiguo costo di un paio di sensori volumetrici, si preferisce coprire anche questo rischio e fornire una protezione più completa. Non si sa mai…

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Inserisci un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: