Home > Pillole di Sicurezza (domande&risposte) > Cosa devo chiedere nel preventivo ?

Cosa devo chiedere nel preventivo ?

Quando richiedete un preventivo ad un installatore fate un elenco breve ma completo delle funzioni che volete: ci penserà lui a trovare la soluzione tecnica migliore ed il materiale adatto. Ad esempio, indicate quali stanze ed ingressi devono essere assolutamente protetti anche quando siete in casa (parzializzazione giorno/notte); se avete la predisposizione per il filare, o se preferite il via radio; che tipo di attivatore desiderate (chiave elettronica, tastiera o radiocomando) e quante persone devono poter attivare/disattivare l’impianto (personale delle pulizie?); come volete essere avvisati in caso di allarme (sirena esterna, combinatore telefonico, chiamata alla vigilanza). E ricordateVi di dire se avete degli animali domestici !
Sottoponete la Vostra lista dei desideri a due o tre installatori e verificate il costo e le condizioni della manutenzione: il resto è routine.
Inoltre un buon preventivo è sempre dettagliato in tutte le sue voci e deve permetterVi di capire esattamente quali funzioni sono incluse ed a quale costo. In pratica, deve metterVi in condizione di poter scegliere se rinunciare a qualcosa (se il costo supera il Vostro budget), oppure di fare uno sforzo economico (alla luce di una prestazione che ritenete importante per la sicurezza della Vostra famiglia e della Vostra casa). Per esempio, supponiamo che abbiate richiesto un meraviglioso combinatore telefonico GSM, che Vi consentirà di ricevere messaggi vocali, SMS (MMS, foto, video e quant’altro) e con cui potrete interrogare l’impianto ed inviare comandi dal Vostro cellulare; ma, al momento della consegna dei preventivi, scoprite di essere andati fuori budget e quindi decidete di rinunciare al combinatore. Certo, avete risparmiato e siete rientrati nel budget, ma avete anche rinunciato ad una funzione importante quale l’essere avvisati di una situazione di allarme. Soluzione? FateVi preventivare subito anche il costo del combinatore solo vocale o PSTN  – avrete qualche funzione in meno senza i gadget tecnologici, ma non avrete fatto compromessi a livello di sicurezza e prestazioni del Vostro impianto antifurto. E sceglierete tranquillamente in funzione del budget di spesa. ;-)

About these ads
  1. LP
    07/04/2012 alle 11:09 am

    Salve,
    sono una giovane ragazza in procinto di andare ad abitare da sola in un trilocale al secondo piano. Da sempre ho la fobia dei ladri (specialmente delle loro intrusioni notturne) e vorrei far installare un antifurto che mi faccia dormire tranquilla la notte. Premetto di non avere grandissime disponibilità economiche (la ricerca in Italia non paga, ahimé). Sarei interessata, quindi, ad un impianto funzionale ed affidabile, che non mi costringa ad espatriare per potermelo permettere, però. Ho letto attentamente il suo blog e optato per un antifurto filare, avendo già la predisposizione. Non so districarmi tra i due preventivi finora richiesti e ci terrei ad avere il parere di un esperto.

    PREVENTIVO NUMERO 1 (conoscente di famiglia):

    N. 1 Centrale di comando tipo RAF 30 così composta:
    – Modulo alimentatore 12 V. 2 A
    – Modulo di gestione a microprocessore
    – Modulo ingressi 10 zone
    – Gruppo di batterie 12 V. 7 Ah 800 euro

    N. 1 Tastiera funzionale per centrale 210 euro

    N. 7 Rilevatori Magnetici x finestra CADAUNO €. 30,00 210 euro

    N. 1 Rilevatore volumetrico doppia tecnologia da interno 75 euro

    N. 2 Rilevatore volumetrici doppia lente da esterno 190 euro

    N. 1 Sirena esterna autoalimentata completa di lampeggiante 110 euro

    N. 1 Sirena interna 40 euro

    Materiale e manodopera per stesura cavi,installazione, taratura e collaudo 200 euro

    Garanzia 24 Mesi TOTALE: 1835 euro

    PREVENTIVO NUMERO 2:

    L’IMPIANTO IN OGGETTO VERRA’ ESEGUITO A REGOLA D’ARTE, NEL RISPETTO DELLE NORME
    CEI VIGENTI, CON MATERIALI RECANTI MARCHIO ITALIANO DI QUALITA’.

    IL PREVENTIVO COMPRENDE LA FORNITURA, IL MONTAGGIO, LA MESSA IN FUNZIONE ED IL
    COLLAUDO DELL`IMPIANTO REALIZZATO CON IL SEGUENTE MATERIALE:

    N°1 SMARTLIVING. CENTRALE MODULARE A MICROPROCESSORE 10 ZONE ESPANDIBILI A 50. ALIMENTATORE DA 3 A IN CONTENITORE METALLICO.

    N°1 CB1270 BATTERIA RICARICABILE AL PIOMBO SIGILLATE DA 12V 7 AH.

    N°1 JOY-GR TASTIERA CON DISPLAY LCD A DUE RIGHE, TASTIERA RETROILLUMINATA E SPORTELLINO DI CHIUSURA. POSSIBILITA’ DI CONNESSIONE 2 ZONA ALLARME, MONTAGGIO A PARETE, TAMPER ANTISTRAPPO

    N°1 SMARTLOGOS MODULO SINTESI VOCALE (COMBINATORE TELEFONICO PER
    LINEE ANALOGICHE)

    N°1 IVY SIRENA AUTOALIMENTATA CON LAMPEGGIANTE, STRUTTURA ESTERNA IN
    POLICARBONATO CON COPERCHIO INTERNO METALLICO, 2 INGRESSI PER ALLARME OTTICO E ACUSTICO, PROTEZIONE CONTRO L’APERTURA, LA RIMOZIONE, TAGLIO CAVI.POTENZA SONORA 103DB

    N° 1 CB12120 BATTERIA RICARICABILE AL PIOMBO SIGILLARE DA 12V 2AH.

    N°1 SMARTY-SIB SIRENA DA INTERNO AUTOPROTETTA, ALIMENTAZIONE 12 VDC
    CONSUMO 13MA,POTENZA SONORA 87 DB, MOBILE IN ABS.

    N°6 CONTATTI MAGNETICI PER FINESTRE

    N°6 CONTATTI A FUNE PER TAPPARELLE

    N°1 CONTATTO PER PORTA BLINDATA

    N°1 RADAR PER INTERNO (SALA)

    N°2 RADAR PER ESTERNO(BALCONI)

    COSTO TOTALE I.V.A. ESCLUSA € 1.870,00

    Nel primo preventivo non sono stati predisposti i contatti per le tapparelle, nel secondo non sono stati esplicitati i prezzi delle singole voci e non so orientarmi su quale sia il migliore, in termini di rapporto qualità/prezzo.

    La ringrazio anticipatamente della sua disponibilità,

    LP

    • 07/04/2012 alle 10:18 pm

      Buongiorno LP
      come sempre, non è facile fare un confronto così – a freddo – sulla base del solo elenco dei materiali: ma confrontando le due offerte mi sembra che la seconda abbia, oltre ai contatti tapparella, anche il combinatore telefonico ed il contatto per la porta blindata in più e, al netto delle considerazioni che si possono fare sulla qualità dei prodotti, se il prezzo è comprensivo di installazione, direi che il 2 è più vantaggioso.
      In effetti salta all’occhio nel preventivo 1 il costo notevole per la centrale + tastiera (oltre 1000 euro) che per il tipo di impianto e per il materiale descritto ritengo eccessivo. Non che quella centrale non li valga, ma mi sembra sovra-dimensionata per il tipo di impianto di cui lei necessita.
      Probabilmente il preventivo 2 è semplicemente più allineato in termini di taglio del prodotto e quindi alla fine risulta più competitivo.
      Grazie ed in bocca al lupo per la sua carriera di ricercatrice (speriamo sempre in Italia!) ;-)

  1. No trackbacks yet.

Inserisci un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 224 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: